Sulla passerella milanese spettacolare è stata definita la sfilata di Dolce &Gabbana.

Ad iniziarla è stata una squadra di droni angioletti, per mostrare al pubblico la borsa “devotion” in tanti colori.

Come coreografia è stata allestita una Chiesa e le creazioni sono state accompagnate da musica sacra.

Fashion sinner and fashion devotion i messaggi che i due artisti hanno voluto lanciare al loro pubblico .

La sacralità del momento è stata rispettata da abiti e giacche modello cardinale e copricapi liturgici.

Giacche con ali, applicazioni di angeli e croci quasi ovunque.

Anche i colori suggeriti per il prossimo autunno-inverno 2018-2019 sono coerenti con la coreografia del brand.

Molto dorato anche su fondi scuri neri e blu.

Molto elegante e sensuale l’accostamento del rosa intenso con il dorato.

Qualche tocco di rosso per i più peccatori.

Molto paiettato su colori forti ma anche il classico nero con trasparenze velate.

Nessun messaggio politico o sociale da Dolce & Gabbana ma solo speranza.

Siamo tutti peccatori e la moda ci deve dare la speranza e ci deve salvare.

Speranza per noi stessi ma soprattutto per un mondo migliore.

Alida Pesaresi